IL RACCORDO PER IL PORTO DI NAPOLI

Il tratto Napoli Traccia - Terminal Flavio Gioia

Il raccordo per l'accesso all'area portuale ha inizio dal fascio binari di Napoli Traccia, area ubicata parallelamente a Via Traccia a Poggioreale, un tempo sede di numerosi raccordi. Il binario singolo scende di livello sottopassando la linea tirrenica Napoli - Salerno per portarsi dalla parte opposta.

Passando attraverso un cancello, il binario attraversa Via Galileo Ferraris per passare un altro cancello e portarsi parallelamente a Via Sponsillo dove risale di livello.

Da qui il binario attraverso un altro cancello entra nell'area portuale dove, dopo poche centinaia di metri, entra nel piazzale del Terminal Flavio Gioia.

Le immagini

Il fascio binari di Napoli Traccia, una volta molto pi¨ ampio e sede di numerosi raccordi con industrie della zona. Oggi l'area Ŕ stata ridimensionata dopo che la quasi totalitÓ dei raccordi sono spariti (resta solo un binario, quello che si vede in primo piano, che Ŕ raccordato all'Ansaldo di Via Argine). Da questo fascio binari ha origine il binario che conduce al porto, sottopassando la linea tirrenica Napoli - Salerno

Il binario del raccordo portuale in uscita dal sottopasso della linea tirrenica Napoli - Salerno

Il binario di raccordo nel punto in cui attraversa Via Galileo Ferraris dove Ŕ presente un passaggio a livello: il cancello sulla sinistra era al servizio di un binario di raccordo con la Manifattura Tabacchi, poi chiusa diversi anni fa.

Ancora l'attraversamento di Via Galileo Ferraris dal lato opposto dove il binario di raccordo procede verso il porto

Il binario dopo aver oltrepassato Via Galileo Ferraris procede in salita verso il porto

In fondo alla salita, il binario effettua una curva verso sinistra per portarsi parallelamente a Via Sponsillo

Dopo la curva della foto precedente, il binario aggira l'edificio del P.M. Doppio bivio Marittima sulla linea tirrenica e si porta parallelo a Via Sponsillo 

Fino ad alcuni anni fa, il raccordo per il porto aveva origine dalla linea tirrenica, all'altezza di un posto movimento denominato "Bivio Marittima": questo fatto consentý, dagli anni trenta fino agli anni sessanta, l'inoltro di convogli passeggeri provenienti da Napoli Centrale e diretti alla stazione Marittima (Molo Angioino). In questa foto del 2003 Ŕ ancora presente l'edificio del Bivio Marittima (a destra), poi abbattuto qualche anno dopo. A sinistra Ŕ in costruzione l'edificio del Doppio Bivio Marittima che attualmente Ŕ in uso come Posto Movimento sulla linea tirrenica e dal quale i treni provenienti da Sud possono immettersi verso Napoli Centrale o verso Gianturco e Napoli Piazza Garibaldi o verso Napoli Traccia.

Il binario per il porto lungo Via Sponsillo, all'altezza del passaggio a livello al km 1+797

Lo stesso punto della foto precedente come si presentavano nel 2008: era agibile solo il binario in primo piano, mentre l'altro (sulla destra) era giÓ stato abbandonato 

Il binario per il porto dal lato opposto del passaggio a livello al km 1+797

Lo stesso punto della foto precedente come si presentava nel 2008


Il cancello di accesso all'area portuale come si presenta oggi (giugno 2015): essendo sospeso il servizio, il cancello Ŕ chiuso. Si noti il sedime che originariamente ospitava due binari.


Il binario in ingresso nell'area portuale, poco prima di giungere al Terminal

Pagina precedente

Per informazioni, segnalazioni e contatti: info@lestradeferrate.it

Pagina successiva