LA FERROVIA MARGHERITA DI SAVOIA - OFANTINO

Il raccordo con le saline

La costruzione della linea per Margherita di Savoia era nata anche per l'esigenza di consentire il trasporto del sale prodotto nelle locali saline attraverso la ferrovia. Per questo la stazione terminale di Margherita di Savoia era raccordata alle saline fin dalla sua origine: dalla primitiva stazione si dipartiva un raccordo lungo circa 1,5 km che conduceva all'impianto di caricamento delle saline ove terminava anche la linea decauville interna al sito.

Dopo l'arretramento della stazione terminale alla fine degli anni cinquanta, le saline furono nuovamente raccordate alla ferrovia tramite un binario che conduceva nei pressi dell'edificio del "capannone Nervi" ove avveniva il carico del sale: diversi locomotori diesel vennero utilizzati su tale raccordo quali TIBB e ABL 150.

Dopo la chiusura della linea, anche il raccordo merci venne abbandonato. A ricordo della sua esistenza oggi presente un convoglio monumentalizzato nei pressi dell'ex stazione, chiamato "il treno del sale".

Le immagini

Il primitivo raccordo con le saline sul lungomare di Margherita di Savoia

Il "Magazzino Nervi" delle saline in una foto d'epoca con il binario del raccordo ferroviario

Il "treno del sale", convoglio monumentalizzato a Margherita di Savoia lungo il raccordo con le saline

Ancora il convoglio monumento con in primo piano il locomotore diesel ABL

Diverse tipologie di carri dell'impianto decauville che era in servizio nelle saline

Alcuni locomotori della ferrovia decauville delle saline

Panoramica di un tratto della ferrovia decauville delle saline

Pagina precedente

Per informazioni, segnalazioni e contatti: info@lestradeferrate.it

Pagina principale