LA FERROVIA DEL VESUVIO

La stazione di OLIVI (NA)

La stazione di Olivi era l’originario capolinea della ferrovia del Vesuvio. Fu attivata nel 1903 insieme alla linea, ed era ubicata a monte del santuario di Pugliano, in una zona di campagna coltivata ad ulivi, da cui il nome. Era costituita da un piccolo fabbricato in legno, simile ad uno chalet, provvisto di biglietteria e di un punto vendita dove i turisti potevano acquistare souvenirs, cartoline, opuscoli e libri. Il binario era unico, servito da un marciapiede. Svolse il ruolo di capolinea fino al 6 gennaio 1913, quando venne attivato il prolungamento del percorso e la nuova stazione di testa di Pugliano.

Rimasta indenne alle varie eruzioni del Vesuvio, venne chiusa e disattivata nel 1951, insieme al tratto inferiore della ferrovia, e poi soppressa definitivamente nel 1955 e demolita.

Al giorno d’oggi l’area dove sorgeva la stazione, originariamente rurale, stata inglobata nell’abitato di Ercolano durante l’espansione edilizia della cittadina. Di essa non rimane praticamente nulla, e l’unica testimonianza della sua esistenza nel nome della strada che tocca la zona, via Ulivi, mentre l’area dove sorgeva occupata da una piccola aiuola, proprio ai piedi del muraglione dell’autostrada, mentre il tracciato del binario ricalcato dalla strada che sottopassava l’autostrada prima che questa fosse ampliata.

Situazione del sito stazione passante non pi esistente 

Ubicazione

Indirizzo Via Ulivi - Ercolano (NA)
Zone servite Ercolano, zona Via Ulivi
Altitudine 106 metri s.l.m.
Descrizione stazione 1 binario passante

Le immagini

 L'originaria stazione di Olivi in una cartolina d'epoca (tratta da www.vesuvioinrete.it)

L'area della stazione oggi in via Ulivi

Ancora via Ulivi. Il fabbricato di stazione sorgeva dove ora c' l'aiuola, ai piedi del terrapieno dell'autostrada

Il vecchio tracciato oggi asfaltato. Questa strada passava sotto l'autostrada. Oggi il sottopassaggio stato murato

Foto d'epoca con il binario in uscita dalla stazione Olivi (tratta da www.vesuvioinrete.it)

L'area della stazione di Olivi ripresa dall'alto: in giallo il percorso della linea

Pagina precedente

Per informazioni, segnalazioni e contatti: info@lestradeferrate.it

Pagina successiva