Le stazioni

HOME PAGE

Stazione di SAN LUCIDO (CS)

Ferrovia a cremagliera Paola - Cosenza attualmente chiusa

Storia e descrizione del sito

La stazione di San Lucido era ubicata nella parte superiore del territorio comunale a circa 3 km dal centro abitato. In realtÓ il comune possiede anche una seconda stazione, quella di San Lucido Marina sulla linea tirrenica. Essa era giÓ ubicata sulla tratta a cremagliera che iniziava dal Bivio Cosenza, sulla linea tirrenica e proseguiva fino a Falconara Albanese.

La stazione aveva la struttura tipica delle stazioni di questa linea con un fabbricato viaggiatori a livello unico, il piccolo fabbricato dei gabinetti, uno scalo merci, un serbatoio per l'acqua con relative colonne idrauliche.

Non era molto frequentata considerando che per la maggior parte dei collegamenti risultava pi¨ comodo recarsi all'altra stazione di San Lucido, ubicata sulla linea tirrenica.

Attualmente l'area della stazione Ŕ diventata privata ed Ŕ stata trasformata in abitazione.

Dati tecnici

  • Situazione attuale del sito: edificio per abitazione privata
  • Centri abitati serviti: San Lucido (a 3 km)
  • Altitudine: 192 m. s.l.m.
  • Distanza effettiva da Paola: 5,76 km
  • Distanza virtuale tariffata da Paola: 12 km
  • Distanza effettiva da Cosenza: 29,07 km
  • Distanza virtuale tariffata da Cosenza: 47 km
  • Numero binari: 2 passanti + tronchini scalo merci

Le immagini

Convoglio al traino della 981-005 sul tratto a cremagliera nei pressi di San Lucido nel luglio 1972 (per gentile concessione di Giancarlo Giacobbo)

La stazione col fascio binari: sullo sfondo il serbatoio dell'acqua

Il fabbricato viaggiatori

Particolare della scritta sulla facciata laterale

Particolare della scritta sul lato frontale e della lampada d'epoca

Il cancello di accesso all'area ferroviaria

Facciata del fabbricato viaggiatori

Particolare dell'apparato di sicurezza e della campanelle segnaletiche dell'arrivo dei treni

L'apparato di sicurezza per porre a via libera o a via impedita il segnale di protezione per i treni in arrivo da Cosenza o da Paola

Ponticello nei pressi della stazione di San Lucido in localitÓ "Varco"

Veduta della linea dal parapetto del ponte sulla S.P. n░ 37. Si intravvede chiaramente il binario tra la vegetazione rigogliosa. Una rete da materasso viene utilizzata quale barriera divisoria per segnare i confini degli appezzamenti di terreno"

In prossimitÓ della Badia di Deuda il binario esce allo scoperto dopo la galleria omonima. I cancelli sullo sfondo segnalano i limiti delle proprietÓ private che hanno "invaso" il sedime ferroviario. Oltre il cancello azzurro c'Ŕ l'imbocco del ponte sul torrente Deuda.

Tra la rigogliosa vegetazione estiva calabrese si intravvede un arco del viadotto in muratura sul torrente Deuda, distante qualche chilometro dalla stazione di San Lucido Superiore. Le condizioni generali del manufatto sono soddisfacenti. Solo in alcuni punti il parapetto di mattoni risulta danneggiato.

Vista dall'alto del viadotto a cinque archi in muratura. Purtroppo l'azzurro del cancello poco si intona con il colore dei mattoni del parapetto. Si notano i ciuffi di erba cresciuta sul ponte.

L'apparato di sicurezza come si presenta oggi (2010)

Il serbatoio dell'acqua nella condizioni attuali (2010)

La stazione nel 2010

Ancora la stazione nel 2010

Il viadotto sul Vallone San Giovanni

Pagina precedente

 

Pagina successiva

Per informazioni e contatti: info@lestradeferrate.it